Scarpe antinfortunistiche

Scarpe antinfortunistiche

Safe s.r.l. produce e certifica direttamente con propri marchi un’ampia gamma di scarpe antinfortunistiche, destinate a soddisfare le più disparate esigenze individuali. La scelta della calzatura antinfortunistica dipende da una molteplicità di fattori e per tale ragione Safe s.r.l. propone alla sua clientela una vasta scelta di scarpe antinfortunistiche, come quelle senza metallo, quelle da cucina oppure, per gli ambienti più ostili (freddo, urti, umidità), stivali di sicurezza molto efficaci.

Sono presenti a catalogo anche diversi modelli di scarpe antinfortunistiche sportive, oltre che numerosi modelli di scarpe antinfortunistiche estive e traspiranti, progettate in base alle vigenti norme in tema di sicurezza, con particolare attenzione per quanto attiene alla loro leggerezza e alla traspirabilità della suola, della tomaia e delle parti interne.

Le scarpe antinfortunistiche fanno riferimento a quattro normative:

  • EN ISO 20344
  • EN ISO 20345
  • EN ISO 20346
  • EN ISO 20347

La prima riguarda i “metodi di prova per calzature”, la seconda le “calzature di sicurezza”, la terza le “calzature di protezione” e la quarta, infine, le “calzature da lavoro”.

Quelle previste dalla EN ISO 20345 sono contraddistinte dalla lettera S, che significa safety/sicurezza. Al fine di individuare la categoria di protezione, la lettera S è seguita da lettere e/o numeri:

  • SB specifica i requisiti minimi: puntale con resistenza a 200 joule, tomaia in pelle crosta o similare, altezza minima della tomaia, resistenza della suola agli idrocarburi;
  • S1 prevede alcune caratteristiche che vanno ad integrare i requisiti SB: antistaticità (A), assorbimento di energia nella zona del tallone (E), calzatura chiusa posteriormente, suola antiscivolo; le scarpe antinfortunistiche S1P hanno le proprietà base delle calzature di tipo SB e in più hanno l’area del tallone chiusa,includono la marcatura A (hanno proprietà antistatiche) e quella E (assorbimento degli impatti dell’area del tallone), e sono resistenti agli idrocarburi;
  • S2 integra le caratteristiche S1 con l’impermeabilità della tomaia (WRU, calzatura water resistant);
  • S3 alle caratteristiche S2 abbina le seguenti: lamina antiperforazione (P) e suola scolpita o tassellata. Le scarpe antinfortunistiche S3 sono quindi provviste di puntale antischiacciamento, soletta dotata di lamina antiforo, suola antiscivolo e antistatica con proprietà di assorbimento degli shock nella zona del tallone, tomaia impermeabilizzata;
  • S4 integra i requisiti S1 con la resistenza agli idrocarburi (ORO);
  • S5 ai requisiti S4 aggiunge lamina antiperforazione (P) e suola scolpita o tassellata.

Tutti i modelli di scarpe antinfortunistiche Safe sono sviluppati per poter far fronte ad una molteplicità di situazioni lavorative differenti, per le quali l’azienda ha introdotto diverse calzate, con lo scopo di incrementare il comfort degli utilizzatori. La calzata non va confusa con la taglia: è un indicatore che esprime la vestibilità della calzatura antinfortunistica.